Loading...
Chi Siamo 2017-08-30T23:41:38+00:00

Marco Serra

Marco Serra nasce da una famiglia di gelatieri torinesi che lavorano prima a Carignano, Fossano e Savigliano e poi a Trofarello. Lui allora ancora giovane tredicenne inizia a seguire il padre ed imparare in laboratorio il mestiere. Eccentrico, ribelle ed artista però smette e inizia a girovagare e suonare musica in giro per villaggi. Dopo qualche anno il richiamo è forte e torna al mestiere di origine seguendo in Spagna, a Barcellona, il padre: questa volta, si ritrova a gestire un bar gelateria in un paese vicino a Barcellona per tre mesi. Marco ormai maggiorenne decide di rimanere e proseguire il mestiere del gelatiere da solo, mentre il padre torna in Italia. Per 4 anni gestisce il bar gelateria, in quel periodo crescono a dismisura le richieste da parte dei ristoranti italiani che vogliono mettere in carta il gelato del giovane Marco Serra, sceglie così di chiudere il bar gelateria e di aprire un laboratorio per produrre gelati per conto terzi. Per sei anni l’azienda cresce e fornisce tutta la ristorazione italiana in Spagna.

Marco Serra
Marco Serra e la musica

Dopo sei anni Marco torna in Italia e ci riprova. L’esperienza in Spagna era finita. Dopo diverse esperienze nel 2012 apre a Torino, con alcuni soci, Mara dei Boschi. Iniziano i corsi di perfezionamento e approfondimento alla scuola Cast Alimenti di Brescia, la migliore scuola in Italia di pasticceria e gelateria. Iniziano gli incontri con grandi maestri, come il miglior cioccolatiere al mondo Gianluca Fusto con cui Marco Serra ha l’onore di presentare il suo libro “Percorsi.”

In tre anni collabora con i più grandi marchi piemontesi, Domori, Agrimontana, Gobino, Ceretto e le associazioni delle Langhe e Roero.

Nel 2014 vince il premio della giuria critica come miglior gelato al Festival del Gelato tenuto a Torino.

Inizia a lavorare con i migliori chef piemontesi e una preziosa collaborazione avviene proprio nel 2014 con lo chef stellato Marcello Trentini del ristorante Magorabin. Il loro incontro si traduce in gelati gourmet salati per cene, eventi e manifestazioni importanti.

In tre anni conquista la stampa locale e nazionale ed esce in tutte le classifiche delle migliori gelaterie dei giornali e portali più letti tra gli esperti di ristorazione: Panorama.it, Agrodolce, Dissapore, Vanity, Repubblica, La Stampa, Gambero Rosso.

Marco & Marina

Dalla Germania una troupe arriva sino a Torino per inserirlo in un programma sull’artigianato italiano in uscita a settembre per SkyArte.
Più volte frequenta la trasmissione radiofonica in torinese Cocina Clandestina su GRP per raccontare la sua esperienza raccontare il gelato gastronomico.

I riconoscimenti e le collaborazioni crescono, Mara dei Boschi apre anche ad Alba. Durante L’expo 2015 Marco Serra partecipa a molti Showcooking. In tre anni la sua vita professionale cambia diventando uno dei gelatieri più bravi di Torino, del Piemonte e non passa inosservato nel panorama italiano.

Nel luglio di 2016 però anche la sua esperienza a Mara dei Boschi finisce. Marco Serra decide di fermarsi e riflettere su quanto accaduto fino a quel momento. Il desiderio di rimettersi in gioco con una sua attività cresce. Per un anno si ferma a studiare, a migliorarsi, prova e riprova ricette nei laboratori della gelateria di famiglia. E decide. Decide di ripartire dove tutto ha inizio per lui, forse un modo per riconoscere ciò che è stato fino a quel momento per lui. Riparte da Carignano suo paese di nascita e origine, dove la sua famiglia iniziò il mestiere. Riapre la sua personale gelateria nel centro del paese, un modo per ricominciare, ripercorrere lo stesso cammino ma con una maturità e un’esperienza diversa. Un’avventura tutta da riscrivere con la sua compagna Marina con cui è da anni che condivide la sua passione e senza la quale sarebbe tutto più sabaudo e meno latino.